Da quassù, la storia del Paese Museo

Il paese museo

Oggi ho l’onore di presentarvi il primo albo illustrato di Cristina Caboni, autrice affermata di romanzi pubblicati con successo dall’editore Garzanti. Un albo che narra della rinascita di un paese, San Sperate, il Paese Museo, di cui è figlia l’autrice.

Era il giugno del 1968 quando un collettivo di uomini e donne ebbe l’intuizione di disegnare e dipingere sui muri. A loro si sono uniti nel tempo tantissimi artisti provenienti da ogni parte del mondo. Oggi chi passeggia per le vie di San Sperate può godere di oltre cinquecento opere d’arte. Un patrimonio straordinario la cui vera forza è proprio la comunità di questo Paese che ancora oggi continua ad aprirsi al mondo e ad accogliere con entusiasmo gli artisti. La genuinità dell’ospitalità sarda è essa stessa fonte di grande ispirazione.

Il risultato è una relazione unica che cambia la vita delle persone.

Da quassù

di Cristina Caboni, Illustrazioni di Flavia Cuddemi, Traduzione in sardo di Salvatore Mozza, Traduzione in inglese Ellen Pala e Davide Artizzu, Edizioni Noarte Paese Museo 2020

Uno stormo di rondini invadono le pagine iniziali dell’albo. Siamo in primavera e, come ogni anno, queste splendide creature lasciano l’Africa e volano verso l’Europa. Una di loro però si stacca dal gruppo. Perché? Dove vorrà andare?

– Ciao io sono arrivata! Ci rivediamo al ritorno.

– Perchè vuoi fermarti proprio adesso?

– Perché è bello! Guarda giù, vedi le strade colorate? Così noi uccelli possiamo orientarci. Gialle, rosse, blu e versi. Si vedono dal cielo, ci stanno chiamando.

da quassù di Cristina Caboni, Illustrazioni di Flavia Cuddemi, Edizioni Noarte Paese Museo 2020

Da qui prende avvio la narrazione. La rondine non ha dubbi su dove desidera trascorrere la primavera. In Sardegna. Dove l’attende il sole, il mare, il vento profumato e…un piccolo paese. Un tempo lo chiamavano Orticedro.

DA QUASSÙ DI CRISTINA CABONI, ILLUSTRAZIONI DI FLAVIa CUDDEMI, EDIZIONI NOARTE PAESE MUSEO 2020

Attraverso i dialoghi tra le due rondini, il lettore scopre pagina dopo pagina la storia di questo paese. Dai muri imbiancati di calce ai disegni colorati.

– Le parole di amicizia sono state portate dal vento nel mondo e così sono arrivati tanti artisti che hanno raccontato le loro storie con i dipinti, con le parole, anche con la terre e con le pietre.

– La pietra?

– Sì, perché anche la pietra ha una voce…

DA QUASSÙ DI CRISTINA CABONI, ILLUSTRAZIONI DI FLAVIa CUDDEMI, EDIZIONI NOARTE PAESE MUSEO 2020

Le parole dell’autrice sarda Cristina Caboni accompagnano gli acquerelli di Flavia Cuddemi. Le illustrazioni campeggiano su ogni doppia pagina e riflettono la luce, i colori e le atmosfere proprie di San Sperate. Un’opera di esordio che colpisce soprattutto per la sensibilità con cui intreccia il paessaggio urbano con quello naturale.

Un albo dal registro artistico e la forte connotazione internazionale, con testo in tre lingue: italiano, sarso e inglese. Un albo da collezionare.

Da quassù è dedicato a tutti i giovani che nel 1968 sono stati protagonisti della rivoluzione culturale che ha trasformato il piccolo centro di San Sperate in Paese Museo e in particolar modo alla memoria di Pinuccio Sciola (1942 – 2016), artista di fama internazionale padre del Museo nonché fondatore e direttore artistico dell’Associazione Noarte.

Mariapia Basile è fondatrice di Firmino, sito specializzato sui temi dell'educazione alla lettura e della segnalazione di tutto quello che di nuovo c'è nel panorama editoriale della letteratura per l'infanzia e l'adolescenza. Avvocato e insegnante di sostegno nella scuola superiore di secondo grado, appassionata di letteratura giovanile, realizza incontri e corsi rivolti a genitori, educatori, insegnanti.
Exit mobile version