fbpx

Lenticchia dall’altra parte del mondo

Lenticchia

Il gioco simbolico e la forza generatrice della immaginazione dei bambini che si nutre di oggetti ed eventi quotidiani, sono al centro di questo nuovissimo albo dell’editore VerbaVolant in cui torna un collaudatissimo binomio: Claudia Mencaroni e Luisa Montalto, rispettivamente autrice e illustratrice.

Abbiamo già avuto modo di conoscere Claudia e Luisa con Seb e la Conchiglia e, non caso, nella storia di Lenticchia, per stessa ammissione della illustratrice, sono tanti i richiami al loro primo albo insieme, già finalista Premio Andersen 2019 nella Categoria miglior libro 6/9 anni.

Lenticchia dall’altra parte del mondo

di Claudia Mencaroni, Ill. Luisa Montalto, Verbavolant 2020

Ma chi è Lenticchia?

Lenticchia è una bambina grande di quattro anni, alta così e larga cosà.

Lenticchia dall’altra parte del mondot di Claudia mencaroni, Ill. Luisa montalto, verbavolant 2020

Una bambina nel pieno della sua età in cui le basta poco, pochissimo per “volare”. Il gioco simbolico le consente di prendere una valigia enorme, di sedersi dentro e con essa partire per un lungo viaggio alla ricerca delle risposte alla sua domanda.

“Com’è il mondo dall’altra parte del mondo?”.

I genitori di Lenticchia probabilmente, per motivi lavorativi, come spesso accade ai giorni nostri, hanno lasciato il loro Paese d’origine alla volta di migliori opportunità. E così Lenticchia è nata in una grande città, dove l’orizzonte è dominato solo da imponenti edifici che sembrano quasi toccare il cielo, dove però tutto sembra essere avvolto da una nube grigia (sic!) che tutto copre. La malinconia negli occhi dei genitori è palpabile. E quando Lenticchia chiede loro “com’è il mondo dall’altra parte”, ecco che i ricordi custoditi in oggetti dal potere magico, non riescono a tramutarsi in racconti. Così a Lenticchia non resta che immaginarlo quel mondo e di nutrire di visioni fantastiche la sua curiosità. Lenticchia inizia ad abitare la sua immaginazione e le illustrazioni offrono il proprio spazio alla sua fantasia, prima ancora che lo faccia il testo.

Visioni fantastiche attraverso l’immaginazione

La natura incontaminata, il gioco della campana, la familiarità nei rapporti di vicinato, la tranquillità della piazza del piccolo borgo, i profumi e i colori dei vicoli e il candore nel bucato steso al sole. E poi squarci di una Storia ormai passata che si fa memoria con i suoi piccoli frammenti. E infine… la vastità del mare con i suoi colori, con le sue sorprese, con i suoi tesori da custodire gelosamente, emblema di una vita che passa non senza lasciare una traccia.

Le illustrazioni, realizzate su carta di riso con pennello di bambù e china, riescono a evocare con grande immediatezza il mondo di cui Lenticchia ha probabilmente soltanto sentito parlare. Un albo in cui forse quell’equilibrio narrativo tra parola e immagine risulta alterato a favore delle illustrazioni che da sole riescono a donare al lettore il significato complessivo della storia.

Un albo scritto in orizzontale che sa condurre, passo dopo passo, verso spazi e tempi lontani, grazie soprattutto al potere del gioco simbolico, tipico di una bambina nel pieno dei suoi 4 anni, dove la valigia, che si fa aeroplano, consente alla nostra piccola Lenticchia di essere felice,

felice da volare!

LENTICCHIA DALL’ALTRA PARTE DEL MONDOT DI CLAUDIA MENCARONI, ILL. LUISA MONTALTO, VERBAVOLANT 2020

se desideri acquistare il libro clicca qui!
se desideri acquistare il libro clicca qui!

Mariapia Basile
Mariapia Basile è fondatrice di Firmino, sito specializzato sui temi dell'educazione alla lettura e della segnalazione di tutto quello che di nuovo c'è nel panorama editoriale della letteratura per l'infanzia e l'adolescenza. Avvocato e insegnante di sostegno nella scuola superiore di secondo grado, appassionata di letteratura giovanile, realizza incontri e corsi rivolti a genitori, educatori, insegnanti.