fbpx

Le cose che passano

Le cose che passano

Oggi è il 31 Dicembre. Manca poco, anzi pochissimo e il 2020 ci lascerà per sempre, spalancando le porte al nuovo anno. Un anno che ha lasciato in molte famiglie vuoti incolmabili. Solcato nell’anima ferite. Profonde. Un anno che però ci ha insegnato come sia importante vivere con intensità ogni singolo attimo che la vita ci offre. Nulla è scontato o dovuto, soprattutto gli affetti. La famiglia.

Non solo. La pandemia ha mostrato a tutti noi quanto sia importante vivere in armonia con il Creato. Quanto rispetto dobbiamo ancora alla natura che ci circonda? Forse è da qui che occorrerà ripartire quando tutto questo potrà essere annoverato…tra le le cose che passano.

E sulla scia di questo pensiero carico di emozioni, non posso che chiudere l’anno con un albo che le raccoglie tutte insieme. Un piccolo libro illustrato ironico ma al tempo stesso delicatissimo.

Di quale libro sto parlando? Suvvia, so che avete indovinato.

Le cose che passano

di Beatrice Alemagna, Topipittori 2019 – Età di lettura dai 3 anni

 L’ultimo giorno dell’anno è come sfogliare l’ultima pagina di un libro quando chiudi gli occhi e cerchi di ripercorrere tutte le emozioni che quella lettura ti ha donato. Così nelle ultime ore che ci separano dal nuovo anno, pensiamo a quello appena trascorso fatto di momenti gioiosi e di altri decisamente meno .

 Allora, è proprio in questo momento che riflettiamo come…

Nella vita, sono molte le cose che passano. Si trasformano, se ne vanno.

L’autrice in questo libro ci accompagna in questo pensiero con le sue immagini vaste e profonde, sino quasi a spiazzarci con i suoi passaggi repentini dall’umorismo alla tenerezza, dalla malinconica alla comicità.

L’uso della carta da lucido tra una pagina e l’altra simboleggia il passaggio del tempo, il “movimento di crescita del bambino” a voler usare le stesse parole di Beatrice Alemagna.

Un albo filosofico che riesce a spiegare per frasi ed immagini il concetto del πάντα ῥεῖ. Tutto passa, si trasforma, si rinnova.

Le cose che passano
Le cose che passano di beatrice alemagna, topipittori 2019

Ma alla fine, in questo moto continuo del tempo che trascorrere ineluttabile c’è una cosa che rimane costante. E Beatrice Alemagna qui non lascia spazio all’immaginazione. Un abbraccio intenso che non ha bisogno di commenti. L’Amore tra una madre e il figlio, un sentimento imperituro che tutto contiene.

Mariapia Basile
Mi chiamo Mariapia Basile, sono pugliese, e sono un avvocato. Ho da sempre indirizzato i miei studi verso la legislazione minorile e il diritto delle tecnologie informatiche. Ma i percorsi della vita non sono sempre lineari, così tre anni fa ho deciso di fondare una associazione di promozione sociale, Lo Scrigno. Da allora mi occupo di infanzia, maternità e genitorialità, sviluppando un percorso di accompagnamento alla lettura che parte sin dall’epoca prenatale.